Utilizzo dell'area delle impostazioni Avast Geek di Avast Antivirus

L'area delle impostazioni di Avast Geek contiene opzioni per la configurazione avanzata del programma ed è stata progettata per gli utenti con una conoscenza approfondita delle funzionalità di Avast Antivirus. Per definire il comportamento standard del programma, è consigliabile utilizzare le impostazioni di base, configurate per impostazione predefinita in modo da offrire un livello ottimale di protezione e sicurezza. Per ulteriori informazioni sul comportamento del programma in Avast Antivirus con le impostazioni di base, fare riferimento al seguente articolo:

L'area delle impostazioni di Avast Geek è disponibile in Avast Antivirus 19.0 e versioni successive. Per eseguire l'aggiornamento dell'applicazione alla versione più recente, fare riferimento alle istruzioni riportate nel seguente articolo:

 

Per aprire l'area delle impostazioni di Avast Geek:

  1. Aprire l'interfaccia utente di Avast Antivirus e passare al Menu Impostazioni.
  2. Fare clic su Cerca nell'angolo superiore destro.
  3. Digitare geek:area nel campo di ricerca e selezionare Avast Geek dai risultati restituiti.
  4. Le impostazioni di Avast Geek sono organizzate per componente. Fare clic su Cerca nell'angolo superiore destro e digitare un nome di componente, quindi selezionare il risultato della ricerca desiderato. In alternativa, scorrere verso il basso fino alla sezione desiderata.

Per informazioni dettagliate su ciascuna delle impostazioni di Avast Geek, fare riferimento alle seguenti sezioni.

Aggiornamento

Specificare con quale frequenza Avast Antivirus verifica automaticamente la disponibilità di aggiornamenti alle definizioni dei virus e alla versione dell'applicazione e ne esegue il download (il valore predefinito è 240 minuti).

Avast esegue queste operazioni attraverso la connessione Internet, pertanto l'impostazione di verifiche frequenti può ridurre la velocità di esplorazione.

Risoluzione dei problemi

Impedire agli utenti guest (account secondari connessi al PC) di accedere alle impostazioni di Avast Antivirus o modificarle. È consigliabile mantenere abilitata questa impostazione per assicurarsi che solo gli utenti autorizzati possano disporre di questa autorizzazione.

Scansioni antivirus

Per ciascun tipo di scansione antivirus è possibile configurare le seguenti impostazioni:

Non tutte le opzioni sono disponibili per tutte le scansioni.
 
Azioni automatiche

Per ciascun tipo di scansione incluso nell'elenco, specificare quale azione applicare in caso di rilevamento di una minaccia. Selezionare una delle seguenti azioni nel menu a discesa:

  • Auto (opzione selezionata per impostazione predefinita): esegue una sequenza di azioni (ripara il file; se non è possibile, lo sposta nel Cestino dei virus; se non è possibile, lo elimina).
  • Sposta nel Cestino: sposta la minaccia nel Cestino dei virus, dove non può danneggiare il sistema.
  • Ripara: rimuove solo il codice dannoso associato a un file altrimenti sicuro. Questa azione non è possibile per i file composti interamente da malware.
  • Elimina: rimuove definitivamente il file dal computer.
  • Niente: durante la scansione non viene eseguita alcuna azione e la minaccia viene inserita nell'elenco dei risultati della scansione. Sarà possibile decidere in seguito come procedere.
 
Elaborazione di archivi infetti

Per ciascun tipo di scansione incluso nell'elenco, specificare quale azione applicare in caso di rilevamento di un archivio infetto. Selezionare una delle seguenti azioni nel menu a discesa:

  • Prova a rimuovere solamente il file compresso dall'archivio, se l'operazione non riesce, non fare nulla (opzione abilitata per impostazione predefinita).
  • Prova a rimuovere solamente il file compresso, se l'operazione fallisce, rimuovi l'archivio.
  • Rimuovi sempre l'intero archivio.
 
Impostazioni delle prestazioni

Per ciascun tipo di scansione incluso nell'elenco, configurare le seguenti impostazioni delle prestazioni che influiscono sulla velocità di scansione:

  • Accelera la scansione utilizzando la memoria cache persistente (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente alla scansione di fare riferimento alle informazioni sui file esaminati in precedenza. I file attendibili che sono stati verificati come sicuri non vengono esaminati nuovamente, rendendo più rapida l'elaborazione delle scansioni.
  • Immagazzina i dati dei file scansionati nella memoria cache persistente: archivia i dati sui file esaminati nella memoria persistente del sistema, in modo da velocizzare le scansioni successive facendo riferimento a questi dati. Le informazioni salvate nella memoria cache persistente non vanno perse dopo il riavvio del sistema o l'aggiornamento delle definizioni dei virus.
  • Rendi la scansione più veloce leggendo i file nell'ordine in cui sono memorizzati sul disco (opzione abilitata per impostazione predefinita): riduce il tempo necessario per l'individuazione dei dati archiviati, eseguendo la scansione dei file nell'ordine in cui i relativi dati fisici sono memorizzati sul disco (più veloce), invece che nell'ordine in cui i file sono organizzati nel file system (più lento). Questa opzione è valida solo per le unità formattate con NTFS (New Technology File System).
 
Impostazioni dei file di report

Per impostazione predefinita, Avast Antivirus crea file di report dei risultati delle scansioni. Durante la risoluzione dei problemi con il Supporto Avast, può essere richiesto di fornire un file di report. I file di report vengono salvati nella seguente posizione:

  • C:\ProgramData\AVAST Software\Avast\report
 

Per personalizzare le impostazioni per i file di report, specificare i seguenti valori per ciascun tipo di scansione incluso nell'elenco:

  • Nome file di report: specificare un nome per il file di report.
  • Tipo file di report: selezionare il formato del file di report: testo semplice (ANSI), testo semplice (Unicode) o XML.
  • Se è già presente un file di report: selezionare Aggiungi per aggiungere i nuovi risultati alla fine del report precedente oppure Sovrascrivi per sostituire il report precedente con i nuovi risultati.
  • Voci riportate: specificare gli eventi che devono essere registrati nei file di report. Digitare nell'apposita casella di testo uno o più eventi tra i seguenti, assicurandosi di utilizzare il punto e virgola (;) per separare le voci:
    • Infetto: file e aree dell'ambiente esaminato che la scansione antivirus identifica come contenenti malware.
    • Errori gravi: errori imprevisti che richiedono ulteriori indagini.
    • Errori lievi: errori di minore entità, ad esempio un file che non è stato possibile esaminare perché era in uso.
    • OK: file e aree identificati come sicuri dalla scansione antivirus.
    • Saltato: file e aree che non sono stati elaborati dalla scansione antivirus a causa delle impostazioni di scansione.

Le seguenti opzioni aggiuntive possono essere utili per la risoluzione dei problemi se le scansioni in Avast richiedono molto tempo:

  • Abilita l'accesso raw al disco durante la Scansione all'avvio (opzione abilitata per impostazione predefinita): questa opzione si applica solo a Scansione all'avvio e consente ad Avast di accedere all'intero di disco e esaminarlo, inclusi file e frammenti di file estratti da dropper che possono contenere codice dannoso. Disabilitando questa opzione, è possibile velocizzare leggermente le scansioni all'avvio, ma la protezione antivirus sarà ridotta.
  • Salta il controllo delle firme digitali per i file infetti: questa opzione si applica a tutte le scansioni in Avast e consente di segnalare tutti i file come sospetti, anche se sono di autori attendibili, velocizzando il processo di scansione. È tuttavia disabilitata per impostazione predefinita per evitare rilevamenti di falsi positivi.
 
Log delle scansioni

I log delle scansioni di Avast contengono i dettagli relativi agli eventi rilevati durante una scansione. Per impostazione predefinita, Avast crea log ogni volta che viene eseguita una scansione. I log delle scansioni di Avast vengono archiviati nel seguente percorso:

  • C:\ProgramData\AVAST Software\Avast\report
 

Le impostazioni relative ai log delle scansioni si applicano a tutte le scansioni di Avast Antivirus. Sono disponibili le seguenti opzioni:

  • Elimina i log di scansione (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente ad Avast di eliminare i log delle scansioni dopo un periodo di tempo specificato.
  • Elimina i log di scansione più vecchi di: specificare dopo quanto tempo devono essere eliminati i log delle scansioni di Avast.
  • Elimina i log di scansione temporanei (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente ad Avast di eliminare i log temporanei delle scansioni dopo un periodo di tempo specificato.
  • Elimina i log di scansione temporanei più vecchi di: specificare dopo quanto tempo devono essere eliminati i log temporanei delle scansioni di Avast.
  • Cancella cronologia scansioni: fare clic su Esegui per eliminare immediatamente tutti i log delle scansioni archiviati.

Protezione comportamento

Protezione comportamento monitora i comportamenti sospetti dei programmi installati nel PC che possono indicare la presenza di codice dannoso. Specificare in che modo Protezione comportamento deve gestire il comportamento sospetto dei programmi selezionando una delle seguenti opzioni nel menu a discesa:

  • Chiedi sempre: Avast richiede di specificare l'azione da eseguire per ogni minaccia rilevata.
  • Sposta automaticamente nel Cestino le minacce rilevate (opzione abilitata per impostazione predefinita): le minacce che si comportano in modo simile alle minacce note elencate nel database delle definizioni dei virus di Avast vengono spostate nel Cestino dei virus, dove non possono danneggiare il sistema.
  • Sposta automaticamente nel Cestino le minacce note: le minacce elencate nel database delle definizioni dei virus di Avast vengono spostate nel Cestino dei virus, dove non possono danneggiare il sistema.

Protezione file

Protezione file esamina attivamente tutti i programmi e i file sul disco rigido durante l'apertura, l'esecuzione, la modifica e il salvataggio. Le impostazioni di Avast Geek consentono di specificare l'azione che Protezione file deve eseguire quando rileva una minaccia (virus, programma potenzialmente indesiderato o oggetto sospetto). Per ciascun tipo di minaccia, selezionare un'azione nel menu a discesa:

  • Auto (opzione selezionata per impostazione predefinita): esegue una sequenza di azioni (ripara il file, se non è possibile lo sposta in Quarantena, se non è possibile lo elimina).
  • Chiedi: Avast richiede di specificare l'azione da eseguire per ogni minaccia rilevata.
  • Niente: durante la scansione non viene eseguita alcuna azione e la minaccia viene inserita nell'elenco dei risultati della scansione. Sarà possibile decidere in seguito come procedere.
  • Sposta nel Cestino: sposta la minaccia in Quarantena, dove non può danneggiare il sistema.
  • Ripara: rimuove solo il codice dannoso associato a un file altrimenti sicuro. Questa azione non è possibile per i file composti interamente da malware.
  • Elimina: rimuove definitivamente il file dal computer.

Per non ricevere più notifiche ogni volta che Protezione file rileva una minaccia, deselezionare Mostra una finestra di notifica quando una azione viene eseguita.

Impostazioni dei file di report

Per impostazione predefinita, Protezione file crea un file di report per ciascun risultato di scansione. Durante la risoluzione dei problemi con il Supporto Avast, può essere richiesto di fornire un file di report. I file di report vengono salvati nella seguente posizione:

  • C:\ProgramData\AVAST Software\Avast\report
 

Per personalizzare le impostazioni per il file di report, specificare i seguenti valori:

  • Nome file di report: specificare un nome per il file di report.
  • Tipo file di report: selezionare il formato del file di report: testo semplice (ANSI), testo semplice (Unicode) o XML.
  • Se è già presente un file di report: selezionare Aggiungi per aggiungere i nuovi risultati alla fine del report precedente oppure Sovrascrivi per sostituire il report precedente con i nuovi risultati.
  • Voci riportate: specificare gli eventi che devono essere registrati nei file di report. Digitare nell'apposita casella di testo uno o più eventi tra i seguenti, assicurandosi di utilizzare il punto e virgola (;) per separare le voci:
    • Infetto: file e aree dell'ambiente esaminato che Protezione file identifica come contenenti malware.
    • Errori gravi: errori imprevisti che richiedono ulteriori indagini.
    • Errori lievi: errori di minore entità, ad esempio un file che non è stato possibile esaminare perché era in uso.
    • OK: file e aree identificati come sicuri da Protezione file.
    • Saltato: file e aree che non sono stati elaborati da Protezione file a causa delle impostazioni di scansione.

Protezione email

Protezione e-mail esamina i messaggi email in entrata e in uscita per verificare la presenza di minacce. Le impostazioni di Avast Geek consentono di specificare l'azione che Avast Antivirus deve eseguire quando Protezione email rileva una minaccia (virus, programma potenzialmente indesiderato o oggetto sospetto). Per ciascun tipo di minaccia, selezionare un'azione nel menu a discesa:

  • Auto (opzione selezionata per impostazione predefinita): esegue una sequenza di azioni (ripara il file; se non è possibile, lo sposta nel Cestino dei virus; se non è possibile, lo elimina)
  • Chiedi: Avast richiede di specificare l'azione da eseguire per ogni minaccia rilevata.
  • Niente: durante la scansione non viene eseguita alcuna azione e la minaccia viene inserita nell'elenco dei risultati della scansione. Sarà possibile decidere in seguito come procedere.
  • Sposta nel Cestino: sposta la minaccia nel Cestino dei virus, dove non può danneggiare il sistema.
  • Ripara: rimuove solo il codice dannoso associato a un file altrimenti sicuro. Questa azione non è possibile per i file composti interamente da malware.
  • Elimina: rimuove definitivamente il file dal computer.

Le seguenti opzioni consentono di configurare ulteriormente il comportamento di Protezione email:

  • Mostra una finestra di notifica quando una azione viene eseguita (opzione abilitata per impostazione predefinita): si riceve una notifica da Avast ogni volta che Protezione email rileva una minaccia.
  • Effettua la scansione dei messaggi archiviati durante l'apertura: esamina i messaggi archiviati ogni volta che vengono aperti.
  • Analizza le connessioni SSL (opzione abilitata per impostazione predefinita): abilita la scansione dei messaggi email inviati o ricevuti tramite connessioni crittografate SSL/TLS. Se questa opzione è disabilitata, vengono esaminati solo i messaggi email inviati o ricevuti tramite connessioni non protette.
 
Esportare un certificato di Protezione email

Per esportare un certificato di Protezione email da Avast Antivirus, fare clic su Esegui. Questa opzione è utile per risolvere i messaggi di errore relativi a certificati server non validi che vengono restituiti da client email di terze parti, ad esempio Mozilla Thunderbird.

Impostazioni dei file di report

Per impostazione predefinita, Protezione email crea file di report dei risultati delle scansioni. Durante la risoluzione dei problemi con il Supporto Avast, può essere richiesto di fornire un file di report. I file di report vengono salvati nella seguente posizione:

  • C:\ProgramData\AVAST Software\Avast\report
 

Per personalizzare le impostazioni per il file di report, specificare i seguenti valori:

  • Nome file di report: specificare un nome per il file di report.
  • Tipo file di report: selezionare il formato del file di report: testo semplice (ANSI), testo semplice (Unicode) o XML.
  • Se è già presente un file di report: selezionare Aggiungi per aggiungere i nuovi risultati alla fine del report precedente oppure Sovrascrivi per sostituire il report precedente con i nuovi risultati.
  • Voci riportate: specificare gli eventi che devono essere registrati nei file di report. Digitare nell'apposita casella di testo uno o più eventi tra i seguenti, assicurandosi di utilizzare il punto e virgola (;) per separare le voci:
    • Infetto: file e aree dell'ambiente esaminato che Protezione email identifica come contenenti malware.
    • Errori gravi: errori imprevisti che richiedono ulteriori indagini.
    • Errori lievi: errori di minore entità, ad esempio un file che non è stato possibile esaminare perché era in uso.
    • OK: file e aree identificati come sicuri da Protezione email.
    • Saltato: file e aree che non sono stati elaborati da Protezione email a causa delle impostazioni di scansione.

Protezione Web

Protezione Web esamina attivamente i dati trasferiti durante l'esplorazione di Internet, per impedire il download e l'esecuzione di malware nel PC. Le impostazioni di Avast Geek consentono di specificare l'azione che Protezione Web deve eseguire quando rileva una minaccia (virus, programma potenzialmente indesiderato o oggetto sospetto). Per ciascun tipo di minaccia, selezionare un'azione nel menu a discesa:

  • Interrompi connessione (opzione selezionata per impostazione predefinita): termina la connessione con il sito Web interessato non appena viene rilevata una potenziale minaccia.
  • Chiedi: quando viene rilevata una potenziale minaccia, consente di decidere se terminare la connessione con il sito Web interessato o rimanere connessi. Rimanere connessi può comportare rischi.

Le seguenti opzioni consentono di configurare ulteriormente il comportamento di Protezione Web:

  • Analizza il traffico solo da processi browser ben conosciuti: quando questa opzione è abilitata, Protezione Web esegue solo il monitoraggio del traffico HTTP per i browser più comuni.
  • Mostra una finestra di notifica quando una azione viene eseguita (opzione abilitata per impostazione predefinita): si riceve una notifica da Avast ogni volta che Protezione Web rileva una minaccia.
  • Non decomprimere archivi con firme digitali valide (opzione abilitata per impostazione predefinita): esclude dalla scansione i file di archivio attendibili di autori verificati.
 
Protezione script

Protezione script impedisce ai browser e alle altre applicazioni di eseguire script potenzialmente dannosi. Questo include le minacce remote dal Web e da origini esterne, le minacce locali scaricate nel disco rigido o nella cache del browser e gli script provenienti da connessioni criptate.

Selezionare o deselezionare le caselle appropriate per specificare quali browser e applicazioni sono protetti da Protezione script. Per impostazione predefinita sono protetti i browser usati più di frequente, Adobe Acrobat Reader e tutte le altre applicazioni sul PC.

Cestino dei virus

Cestino dei virus è uno spazio isolato in cui è possibile archiviare in modo sicuro i file potenzialmente pericolosi o inviarli al Laboratorio delle Minacce Avast per l'analisi. Le impostazioni di Avast Geek consentono di specificare la dimensione massima dei file inviati da Avast nel Cestino dei virus. Il valore predefinito è 16384 KB.

Firewall

Firewall è una funzionalità a pagamento di Avast Premium Security e Avast Omni che esegue il monitoraggio di tutto il traffico tra il PC e le reti esterne, per garantire la protezione da comunicazioni e intrusioni non autorizzate. È possibile configurare i seguenti aspetti del comportamento di Firewall:

  • Mostra notifiche riguardanti le regole "Blocca" create recentemente (opzione abilitata per impostazione predefinita): visualizza un messaggio di avviso ogni volta che la funzionalità Decidi automaticamente crea una nuova regola relativa al blocco delle comunicazioni.
  • Modalità Condivisione connessione Internet: consente a un utente attendibile di connettersi a Internet dal proprio PC o di eseguire la risoluzione dei problemi relativi ai dispositivi, ad esempio una stampante connessa a Internet tramite il PC. La selezione di questa opzione determina l'apertura di alcune porte che solitamente sono chiuse, riducendo il livello di sicurezza.
    Deselezionare sempre questa opzione quando l'utente non ha più bisogno di accedere alla connessione Internet o al termine della risoluzione dei problemi.
  • Consenti tutte le connessioni con reti Amiche in modalità Privata: consente tutte le reti elencate come Amici quando si è connessi a una rete in modalità Privata.
  • Abilita il cambio automatico di profili (opzione abilitata per impostazione predefinita): autorizza Avast a modificare automaticamente il profilo Firewall quando si esegue la connessione a una rete nota con un profilo diverso da quello della rete connessa in precedenza.
  • Mostra notifiche relative al cambio automatico di profilo: visualizza un avviso a ogni modifica del profilo Firewall (ad esempio, quando si passa da una rete Privata a una rete Pubblica o viceversa). L'abilitazione di questa opzione può determinare la visualizzazione di avvisi, che possono risultare fastidiosi.
  • Attiva rilevamento automatico scansione porte: autorizza Firewall a rilevare i tentativi di scansione delle porte. La scansione delle porte è una tecnica comunemente impiegata dagli hacker per identificare i dispositivi vulnerabili o non protetti in una rete. Se Firewall rileva una scansione delle porte, l'indirizzo IP che ha originato la scansione viene inserito nella lista nera e tutte le comunicazioni con tale indirizzo IP vengono bloccate finché non si riavvia il PC.
  • Timeout blocco IP: specificare il periodo di tempo per cui Firewall deve esaminare la cronologia del traffico di rete alla ricerca di pacchetti di rete sospetti. Il valore predefinito è 1800000, ovvero 30 minuti. L'aumento di questo valore può determinare rilevamenti di falsi positivi.
  • Attiva socket di tipo raw (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente la comunicazione con le applicazioni che utilizzano socket di tipo raw invece di specifici protocolli di comunicazione. Disabilitando questa opzione, è possibile aumentare leggermente la sicurezza del PC, ma possono verificarsi significativi problemi di connettività con qualsiasi applicazione che utilizza i socket di tipo raw.

Sandbox

Sandbox è uno strumento di virtualizzazione di Avast Premium Security e Avast Omni che consente di esplorare il Web o eseguire un'applicazione in un ambiente sicuro e completamente isolato. È possibile configurare i seguenti aspetti del comportamento di Sandbox:

  • Ignora il limite massimo della dimensione dei file da copiare e specifica la dimensione manualmente (MB): consente di specificare la dimensione dei file che le applicazioni possono duplicare per ulteriori modifiche durante l'esecuzione in Sandbox. Se un file viene rifiutato da un'applicazione in Sandbox, modificare il limite di 51 MB preimpostato.
  • Abbandona diritti amministrativi ed esegui applicazioni virtualizzate come un utente limitato: rimuove i diritti di amministratore per le applicazioni eseguite in Sandbox, per impedire alle applicazioni di accedere ai componenti di sistema con restrizioni.
  • Posiziona nella cache i file del browser (la sandbox non verrà eliminata automaticamente) (opzione abilitata per impostazione predefinita): salvare solo i file virtualizzati per i browser Web, in modo da migliorare le prestazioni del browser in Sandbox.
  • Elimina contenuti memorizzati nella cache: fare clic per rimuovere immediatamente i contenuti memorizzati nella cache da Sandbox.
  • Genera un file di report: abilitare questa opzione per assicurarsi che Sandbox generi automaticamente report per le applicazioni virtualizzate. Durante la risoluzione dei problemi con il Supporto Avast, può essere richiesto di fornire un file di report.

Modalità Non disturbare

La modalità Non disturbare silenzia le notifiche non necessarie quando quasi tutte le applicazioni vengono eseguite in modalità a schermo intero. Configurare queste impostazioni per personalizzare il comportamento del sistema quando la modalità Non Disturbare è abilitata e per ottimizzare le prestazioni delle applicazioni in esecuzione in modalità a schermo intero. Tutte le opzioni sono abilitate per impostazione predefinita con le seguenti eccezioni:

  • Disattiva sovraimpressione messaggi sulla finestra: blocca la visualizzazione di notifiche di altre applicazioni quando si esegue un'applicazione in modalità a schermo intero.
  • Sospendi processi utente diversi da giochi: sospende le applicazioni che possono ridurre le prestazioni quando si eseguono giochi in modalità a schermo intero.
  • Imposta limite CPU: applica dei limiti per garantire che durante l'utilizzo della modalità Non Disturbare le risorse principali del sistema risultino disponibili per l'esecuzione di altre applicazioni.

Software Updater

Software Updater mantiene aggiornato il software di terze parti più utilizzato per eliminare potenziali rischi per la sicurezza. È possibile configurare i seguenti aspetti del comportamento di Software Updater:

  • Attiva Software Updater (opzione abilitata per impostazione predefinita): deselezionare questa opzione per disabilitare Software Updater.
  • Permette aggiornamenti di prodotti di sistema solo per gli amministratori: quando questa opzione è abilitata, solo gli amministratori sono autorizzati ad aggiornare i prodotti a livello di sistema tramite Software Updater.
  • Scarica automaticamente gli aggiornamenti, se possibile (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente a Software Updater di scaricare automaticamente gli aggiornamenti disponibili per i prodotti di terze parti, in modo da risparmiare tempo. Questa opzione è disponibile solo nelle versioni a pagamento di Avast Antivirus.
  • Reset database (risoluzione problemi): fare clic su Esegui per ripristinare i valori predefiniti del database interno di Avast Software Defender. Questa azione non può essere annullata ed è consigliata se Software Updater mostra dati non validi oppure se si verifica un errore di installazione di un'applicazione.

Generali

Sono disponibili le seguenti impostazioni aggiuntive:

  • Abilita i servizi di reputazione (opzione abilitata per impostazione predefinita): consente di inviare in modo anonimo informazioni tecniche per facilitare l'identificazione di minacce malware.
  • Controlla regolarmente i miei browser per rilevare barre degli strumenti con basse valutazioni degli utenti (opzione abilitata per impostazione predefinita): esamina i browser usati più di frequente per identificare barre degli strumenti valutate negativamente e offre la possibilità di rimuoverle. Per determinare la valutazione di una barra degli strumenti, Avast utilizza un sistema di classificazione basato sul cloud con liste nere e liste bianche, algoritmi euristici, il motore di suggerimenti di Avast e le valutazioni degli utenti.
  • Avast Premium Security 19.x
  • Avast Free Antivirus 19.x
  • Avast Omni 1.x
  • Avast Premier 19.x
  • Avast Internet Security 19.x
  • Avast Pro Antivirus 19.x
  • Microsoft Windows 10 Home / Pro / Enterprise / Education - 32/64 bit
  • Microsoft Windows 8.1 / Pro / Enterprise - 32/64 bit
  • Microsoft Windows 8 / Pro / Enterprise - 32/64 bit
  • Microsoft Windows 7 Home Basic / Home Premium / Professional / Enterprise / Ultimate - Service Pack 1, 32/64 bit

Questo articolo è stato utile?

No

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Contattaci